Contatore

martedì 30 novembre 1999

FENOMENOLOGIA DEL CAGLIARITANO





Innanzitutto capiamoci: Il Cagliaritano DOC esce solo con La Cagliaritana DOC.
Il cagliaritano è ricco, di origine nobile ed è paurosamente di destra (nel senso che le sue idee fanno paura).

Il Cagliaritano fa colazione al Cafè del cambio, aperitivo al Piper, cena da Lillicu e discoteca allo Spazio Newton.
Il Cagliaritano porta delle scarpe che quando camminano producono questo rumore: stoc-stoc-stoc-stac stoc-stoc-stoc-stac.
Il Cagliaritano d’inverno si annoda la sciarpa al collo con un nodo incredibile.
Il Cagliaritano veste ogni giorno con mezzo migliaio di euro addosso.
Il Cagliaritano guarda male i miei pantaloni a quadrettoni scozzesi.
Il Cagliaritano non ti offrirà mai una sigaretta. Non è ancora riuscito a tirarla fuori dalla tasca già accesa, ma imparerà presto.
Il Cagliaritano in un locale beve solo superalcolici, specialmente creme. Non offre mai, mai, mai. Ci sono gruppi di Cagliaritani che escono da anni e da anni pagano alla romana.
Il Cagliaritano non beve il vino, non lo conosce e non lo regge.
Il Cagliaritano non ha mai vomitato all’uscita di un locale.
Il Cagliaritano è palestrato, depilato e va alla prima fermata del Poetto.
Il Cagliaritano e la Cagliaritana quando d’estate escono assieme e sorridono sembrano il faro di Arbatax.
Il Cagliaritano ha il bancomat del babbo.
Il Cagliaritano non mangia dai caddozzoni.
Il Cagliaritano si è scopato una gran quantità di ragazze. Non ci ha fatto l’amore, non se l’ha portata a letto, non hanno scopato ma se la è scopata.
Ma io mi chiedo, care Cagliaritane, dopo vi volete ammazzare?
Il Cagliaritano racconta le sue scopate. Sostiene con grande enfasi che durano in media 40 minuti. Ė convinto sia il massimo e ne è vivamente orgoglioso.
Il Cagliaritano ha la barchetta ormeggiata a Marina Piccola  e la casa a Geremeas.
Il Cagliaritano ha la Smart. Io fossi una gentile fanciulla non salirei mai in macchina con un ragazzo che viene a prendermi dentro una smart. Voglio dire, è semplicemente ridicolo.
Il Cagliaritano ha l’antifurto con grande sbrillio di luci che dura talvolta anche 20 secondi. Lo sblocca anche oltre i 20 metri di distanza.
Il Cagliaritano legge Hosseini, Coelho, Wilbur Smith. Se è fidanzato legge con la compagna la Rowling, va con lei a vedere Muccino.
Il Cagliaritano dice: «Bufalino chi??».
La mamma del Cagliaritano organizza i tornei di canasta.
Il cagliaritano, se portato a pranzo in un ovile della Barbagia, soccomberà. Non fatelo.

43 commenti:

  1. Il cagliaritano doc assomiglia pericolosamente al milanese doc...

    RispondiElimina
  2. Allora....ancora con sta Rowling...lascia in pace Harry Potter o leggilo e poi ne riparliamo!

    Detto questo, ti sei dimenticato che va nei paese invitato a pranzo difficilmente porta qualcosa, ma mangia come se l'avessero affamato da una settimana...E poi come diceva mia nonna..."is casteddaiusu teninti su mari e non scinti nadai"!! ovvero: "I cagliaritano hanno il mare e non sanno nuotare"!!

    P.S. anche mia madre guarderebbe male i pantaloni con i quadrettoni...dice che fanno troppo rifondarolo sfigato!

    RispondiElimina
  3. Il cagliaritano ce l'ha piccolo, così mi hanno riferito almeno.

    Il cagliaritano ha il complesso del cazzo piccolo, perciò non pubblicherai questo commento.

    RispondiElimina
  4. E io che mi credevo che eri cagliaritano.

    RispondiElimina
  5. La C agliaritana che torna a casa in ferie NON RITORNA IN CONTINENTE se prima non ha mangiato almeno un panino wurstel cipolle e patatine da BAFFO...Ovviamente all'uscita da Spazio Newton.....(ma i Cuccureddus Dreams esistono ancora????)) ..

    RispondiElimina
  6. Non ne ho idea, ma Baffo e le sue mani nere senza dubbio.

    RispondiElimina
  7. L'unica cosa che mi piace del Cagliaritano Doc è il fatto che legge Coelho, anche se francamente ci credo poco...

    Inoltre, il cagliaritano Doc non assomiglia per niente al Siciliano Doc

    Uhmmmm.....??

    Da farci un post :-D

    RispondiElimina
  8. ma come puó essere, che sia?

    RispondiElimina
  9. io non conosco neanche un cagliaritano, però ha ragione pazzoelibero: somiglia al milanese doc...che però è lampadato e non va al mare, salvo dopo una media di 5 ore di coda sulla milano-genova(170km)...:(

    RispondiElimina
  10. io ne conosco uno solo....ma è fantastico...se dovessero essere tutti come dici, sai la tragedia...:)

    RispondiElimina
  11. Ogni tanto fa bene leggere Coelho e Hosseini. Non sono poi così male... e poi sono letture che in treno e in metropolitana riesci a fare senza tornare indietro a rileggere cercando di concentrarti tre volte a pagina.


    Io ne ho conosciuto uno solo di cagliaritano. E devo dire che m'è piaciuto parecchio.

    Però non l'ho conosciuto abbastanza da confermare il complesso di Martina... non è che non mi sarebbe piaciuto, intendiamoci, visto che lui era bello, dolce, simpatico e sensuale... è che la donna Romana non è zoccola come la cagliaritana (l'ho dedotto dai tuoi post, eh... io non ne so nulla delle donne cagliaritane)


    BesoS

    RispondiElimina
  12. Mai detto che la donna cagliaritana è zoccola, per favore.

    RispondiElimina
  13. Non ho detto che lo hai detto.

    Ho detto che l'ho dedotto.

    Quante residenti ha Cagliari? La mamma del palestrato è una di loro.

    Poi c'è chi "è stata col figlio di, col cugino di, con l’amico di. Ha sempre una amica che è “una gran bagassa”." (e se tutte hanno un'amica significa che non si salva nessuna... :-))) ndr)

    Poi c'è chi "scopa con deferenza, come dire: “Sì, mi piace, ma è una delle tante cose che devo fare nella giornata". Fa la pausa pranzo del lavoro ai chioschi del Poetto, anche se lavora a Pirri. Si fa portare dal primo collega che le sbava dietro e che le capita vicino, poi lo ignora completamente." (quest'ultima affermazione è quella che la rende più zoccola... le prostitute son queste, non quelle costrette a stare per strada...ndr).


    E poi... vuoi dire che tutte quelle che passano nel tuo letto vengono da "fuori le mura"?


    Dedurre significa fare 2 + 2... e pensare che ti leggo da poco... figuriamoci se avessi letto il tuo primo blog! Povere Cagliaritane e povere Sarde.

    Io dico che dovresti fare e stare muto. Forse faresti anche di più.


    'Notte


    RispondiElimina
  14. hai dei pantaloni scozzesi? ti ho mai detto che adoro i pantaloni scozzesi?

    comunque mi è rimasto un dubbio, perché qualcuno dovrebbe mettere l'antifurto a una smart? :)

    RispondiElimina
  15. aggiungerei anche.. il cagliaritano al primo 'freddo' di novembre si veste tipo l'omino michelin e a febbraio col primo sole dopo una tempesta sfoggia maglietta a maniche corte (lacoste) o giubbotto smanicato (di colori improponibili comunque sempre effetto pugno in un occhio) e le immancabili infradito, ovviamente reef, a seconda dello stile..

    RispondiElimina
  16. Guarda Ingranocchia che io lo so che le Cagliaritane (visto che ne ho conosciuta qualcuna) e le Sarde in genere, come credo tutte le ragazze di sto mondo che vivono in luoghi vivibili e non in estrema povertà, sono come dici tu...

    E' Falcone che con le suoi continui post cataloganti le rende come io ho dedotto...

    Io non ho mai dato della zoccola a nessuna donna... in quanto non esiste al mondo donna più solidale con le donne quanto me.

    E' che non sopporto chi svilisce o si svilisce. E quando succede non riesco a starmene zitta.

    Le tre cagliaritane che ho conosciuto io non hanno nessun tratto di quelli esposti dal Falc, nessuno. E per i cagliaritani è la stessa cosa.

    Per me, infine, l'ironia è ben altro.

    Di certo non è aprire un blog e girare per la rete per scopare a destra e manca prima che arrivino i 40 anni abbassa tono!


    BesoS

    RispondiElimina
  17. Sono totalmente in disaccordo con chi dice che le donne non siano TUTTE (potenzialmente) zoccole.

    RispondiElimina
  18. Falco, simpatica canaglia tassonomica dei miei stivali.


    Ci hai azzeccato su tutto, ma proprio.


    E non è vero come dice qualcuno che i cagliaritani sono uguali a qualunque altra cittadinanza. C'è qualcosa di derivazione credo medioevale, nelle caratteristiche trasse di un nobilotto futuribile cagliaritano.


    Ma devo farti una correzione, ed è che il cagliaritano tipo non legge.


    Proprio nulla. Se è fidanzato, si, harry potter e la peste nera, film di muccino compresi, altrimenti zero.


    Hasta luego.

    RispondiElimina
  19. Ah beh Retorico, concordo pienamente eh,

    Sempre detto io che le donne sono tutte potenziali puttante...

    Come ho sempre asserito che gli uomini sono tutti potenziali coglioni eh :-D

    RispondiElimina
  20. Io non sono mai stata a Cagliari, ma messa così la fauna locale non appare un granchè....

    pantaloni scozzesi d'estate o d'inverno?


    p.s. in ogni caso leggere fa sempre bene anche l'elenco del telefono se non c'è altro.... :)

    RispondiElimina
  21. Remedios, qui mi pare che ci arrampichiamo sugli specchi...deciditi:


    "l'ho dedotto dai tuoi post, eh... io non ne so nulla delle donne cagliaritane"


    ma anche dici:


    "io lo so che le Cagliaritane (visto che ne ho conosciuta qualcuna) e le Sarde in genere (...) sono come dici tu...


    Ora, una cosa o lo sai, o non la sai...


    E cmq, se la sai...perche' mai dovresti dedurla di nuovo?

    E se invece non la sai, la regola piu' vecchia del libro dice che prima di tutto le ipotesi (o fonti) devono vere (o attendibili...e qui [falcuccio nn me ne voglia!] Falcone non puo' essere certo considerato attendibile).


    Forse non tutte TUTTE le donne di questo mondo sono intelligenti, ma ti ringraziamo per la solidarieta'!

    RispondiElimina
  22. Ecco Ingranocchia, qui ti volevo.


    Il fatto di dire che io di donne Cagliaritane non so nulla è una battuta come per dire che non conosco quel che, forse, conosce Falc... che si fissa solo su una cosa.


    Ripeto. Quelle che conosco io, a parte la bellezza, non c'azzeccano nulla coi punti sottilineati da Falc.


    Il qui ti volevo, invece, è perchè con la tua ultima frase mi hai velatamente dato della NON intelligente.

    Ma a me mica frega nulla sai? Di ciò che sono io qui dentro nessuno sa nulla.

    Come di ciò che è il resto del mondo. Qui si parla tanto per parlare e, a quanto sembra, ci si diverte a farsi prendere per i fondelli da chi sa scrivere due righe e le utilizza per attirare le ragazze INTELLIGENTI che sperano di essere uniche quando invece chi scrive le due parole e un concetto ci prova con tutte a prescindere... senza neppure sapere chi sei, come sei e come parli. L'importante è che sei una donna (nemmeno l'età conta... donna, mamma, madre, fanciulla in erba) mai comparsa sui necrologi di nessuna città del mondo.


    A me dispiace vedere trattata male la gente, tutto qui. In special modo le donne. Ma se le stesse ci si sentono bene... bè, alla fine... me ne frego.

    Ma chi generalizza mi fa venire proprio i nervi, guarda!

    RispondiElimina
  23. custa è una cazzada! questa volta sono in disaccordo con te falcone. questa è la descrizione della crem di cagliari, cioè di quei fighetti che vivono alle palmette e alla prima fermata, che hanno fatto le superiori al dettori sperando di tirare le uova ai primini, si mette il maglioncino sulle spalle anche ad agosto, sono quelli che quando giocano a calcetto hanno il completo del real madrid e indossano il parastinchi quanto tutti gli altri non lo indossano!

    Il cagliaritano doc non è quello per mia fortuna!

    RispondiElimina
  24. apprezzo questa tua presa di posizione contro i maurri doc...potrei riabilitarti

    p.s

    con i pantaloni scozzesi ti guarderei male anche io pero'..diciamocelo..a prescindere da tutto sono orrendi ^^

    RispondiElimina
  25. ahaha! ho un amico di Cagliari, quasi quasi gliela mando.. :-)

    (io la sapevo sui ragazzi romani..)

    ciao!

    RispondiElimina
  26. Ohi ohi..come al solito quest'uomo riesce a suscitare un casino..!!

    Io sono d'accordo con Omino!! Quello che ha descritto Falcone ironicamente è solo il cagliaritano e la cagliaritana della crema acida!! Quelli che se non vai in palestra manco ti si filano. Ma per fortuna stanno rintanati nei loro habita abituali e non rompono le balle + di tanto. E cmq occorre aggiornare che la discoteca + trendy ultimamente è lo Tzunami! A Cagliari per fortuna, di Habitat nè esistono anche molti altri!! Che dire degli stuidenti pseudo alternativi che colonizzano l'Università?? Razzisti al contrario che credono di essere i possessori della cultura?! O delle zone super pittoresche del Cep? o di Sant'Elia? E Pirri dove la mettiamo??Io mi son trovata uomo a Mulinu Becciu...e sono dei paesi!! altra triste colpa, non faccio testo, ma il mondo è bello perchè è vario!!!!

    RispondiElimina
  27. Pirri non è Cagliari, per fortuna! il pirrese autentico sta scomparendo e il WWF non fa niente, non fa niente l'ONU e non fa niente la Ue. siamo di fronte ad una grave perdita per la cultura (sia isolana che mondiale) e di tutto questo i telegiornali non ne parlano!

    scusate, ma io non capito la storia delle puttane, me lo fate un riassuntino che in questi giorni ho un po roba da fare in ufficio e non posso leggere tutto! grazie :-)

    RispondiElimina
  28. io sono espatriata....A QUALE CATEGORIA APPARTENGO??????.. :)

    Smorzate i toni...godetevi il sole stupendo che avete..voi che potete!!...e ..Falco...i gaggi ci sono dappertutto...qui le donne mettono la 'canadese' con i tacchi!!!...^^

    RispondiElimina
  29. coloro che commentano a sproposito, dimenticano l'ironia dell'autore...


    RispondiElimina
  30. Ops non avevo notato che hai citato il Piper...la mia pizzeria preferita...quella dove fanno un affogato al gianduia orgasmico!!!

    RispondiElimina
  31. Mai conosciuto un cagliaritano doc, finora. Prendo appunti ?

    RispondiElimina
  32. cosa sono i caddozzoni?

    (gente così ce n'è ovunque, eh)

    RispondiElimina
  33. Credevo di aver saputo tutto sui cagliaritani dal compagno di banco alle superiori che veniva da Cagliari, da un collega d'università che veniva da Nuoro e da una ragazza di Orosei o qualcosa del genere e dal film Barbagia con Don Backy.

    Evidentemente non è così.

    Però sò a memoria la formazione del Cagliari di Scopigno che vinse lo scudetto e che perse alla Favorita 1-0 con gol di Troja...


    Una buona giornata


    W

    RispondiElimina
  34. Splendida ed azzeccatissima descrizione! E vogliamo anche aggiungere che il cagliaritano depilato ama frequentare "Il caffè degli Spiriti"? Una volta è mancata la luce, per fortuna lì erano tutti depilati e brillavano di una luce propria..ed avevano dei particolari sensori per cui riconoscevano le cagliaritane pure al buio..;)

    RispondiElimina
  35. Il caffè degli spiriti...ahuuhahuahu bei ricordi..Una sera ci siamo andate con delle amiche. Una di loro doveva vedere un ragazzo con cui stava uscendo, e lui e i suoi amici uscivano solo lì..Bhè, una cosa è certa, dopo che hanno bevuto, che siano crema o profondo grezz, si trasformano tutti in cafoni!! anche al caffè degli spiriti!!

    RispondiElimina
  36. LoL ahaha vero vero, però dai, c'è anche l'altra fazione casteddaia di poeti maledetti e pittori in bettola? No?


    Ps: i pantaloni a quadroni scozzezi te li avrei guartati male pure io:-P

    RispondiElimina
  37. Beh, molti di alcuni di 'sti eccelsi tratti del cagliaritano quadratico medio sono alquanto diffusi nelle altre isole e nel continente, parte italica, pure.

    RispondiElimina
  38. VORREI RICORDARE CHE MOLTI DI QUEI CAGLIARITANI "CREMA ACIDA", SONO FIGLI DI BIDDAI ARRICCHITI E NON CAGLIARITANI VERACI

    RispondiElimina