Contatore

martedì 30 novembre 1999

IL SENEGALESE ISCRITTO ALL’UDEUR


L’altra sera, visto che dovevo cenare in zona, parcheggio la macchina nello spiazzo della Banca CIS, in Viale Bonaria.
Appena sceso mi ferma un senegalese: è più vecchio degli altri ma ha due occhi accesi e vivi, un po’ di barba bianca e uno strano cappello con pon pon.
Mi mette in mano velocemente un pacchetto di fazzolettini, tentenno un po’ (ho i sedili di dietro pieni) ma poi lo prendo. Aprendo il portafoglio trovo però solo tre plettri e una moneta da due Euro. Me ne chiedeva uno infatti, e mentre rovista per darmi il resto, gli faccio cenno di lasciar perdere. Si apre in un sorriso e continua a cercare nella sacca «Non ti preoccupare!» gli dico per farla breve, ma lui seguita a sorridere e a trattenermi con la mano. Alla fine tira fuori un accendino. «Davvero, non fa nulla», dico imbarazzato, ma lui insiste «Prendi, prendi!». Sì è accorto del mio attimo di indecisione e mi vuole ricompensare. Mi sembra assurdo e continuo a nicchiare ma si fa serio, si porta la mano sul cuore e, giuro, con gli occhi lucidi, mi dice: «Ė gratitudine per me, sei gentile, ti voglio ringraziare».
Mi commuovo anche io – ormai piango per ogni cosa – e temendo di offenderlo lo prendo, gli stringo la mano e me ne vado veloce.
Lo metto in tasca e non ci penso più.
Più tardi lo tolgo fuori.


Era vecchio, graffiato e completamente scarico. Da buttare.



Diciamocelo: un grande.


31 commenti:

  1. perché la lacrima facile? anche tu soffri di sindrome premestruale?

    RispondiElimina
  2. Io più invecchio e meno piango, invece.

    Ho pianto troppo prima? No, semplicemente reagisco alle sofferenze con rabbia e alle cose che mi toccano con un certo menefreghismo salvamatitaneracontornoocchi.


    Però non riesco a non piangere guardando "Come eravamo" o "Il gladiatore" o "Million dollar baby".

    Allora prima di mettermi davanti alla tv... mi strucco!

    RispondiElimina
  3. Non sarà un attacco di pessimismo contagioso??? Non sarà che già soffri perchè dobbiamo andare a votare? di nuovo inutilmente??

    RispondiElimina
  4. il titolo del post è fantastico!

    RispondiElimina
  5. ha capito come si vive in Italia...


    bacio del buongiorno

    RispondiElimina
  6. ahahahahh! Non so chi mi fa più tenerezza tra te con gli occhioni lucidi e lui con gli accendini da gettare!

    Un grande sì, no doubts!

    RispondiElimina
  7. ma daai.. apprezza almeno il fatto che non ti ha dato il primo accendino da buttare, ma lo ha cercato appositamente per te! la lacrimuccia ci stava!

    per il resto.. uahuahuah. banca CIS e quelli dell'ospedale civile sono i migliori!! :-)

    ciaociao!

    RispondiElimina
  8. Piangere è una necessità ..di questi tempi-

    nessuna vergogna

    e siccome invecchiamo dal momento che veniamo alla luce...-io sono contenta di essere ormai over...

    Un saluto

    RispondiElimina
  9. Ciao,

    leggendoti ho fatto tre scoperte:

    1) siamo concittadini

    2) amiamo lo stesso scrittore ..Atzeni

    3) ci commuoviamo o ridiamo per inezie...in pratica siamo Sardi!


    Ps: mi pare di ricordare che nel sito di Sergio Atzeni ci sia la foto di un falco...forse maltese..

    RispondiElimina
  10. mi piace il movimento della mano fatto con non scialansssss.....fa molto nobile!!!

    RispondiElimina
  11. ma che sarà Falcons...io ho la lacrima protagonista assoluta della stagione...

    RispondiElimina
  12. Il fulcro del post è: se a questo gli dai corda diventa presidente del consiglio in un mese

    RispondiElimina
  13. finalmente, un post dove scrivi Lo tolgo fuori e si tratta di un accendino


    mi è piaciuto questo racconto, soprattutto il finale


    (dove hai scritto: ormai piango per ogni cosa ho pensato "mica ci credo, eh", ma poi mi sono detta "magari dopo un pompino ben fatto, di gioia") :o)

    RispondiElimina
  14. Ma magari nella sua cultura era importante ricambiare, almeno fare il gesto, al di là del valore commerciale dell'accendino, no?

    RispondiElimina
  15. t'a coddau e t'è praxu puru..

    RispondiElimina
  16. Si vede che non bazzichi Roma :-)))


    Esser furbi non vuol dire esser raccomandati.

    E saper mentire nemmeno.

    L'Udeur e la Casta intera reclutano nelle loro fila solo i loro simili. Lui non sarà mai un loro simile.

    Sempre che non sia raccomandato da Andreotti.


    RispondiElimina
  17. Decisamente un grande. La mano al cuore, gli occhi lucidi. Interessante questo signore e bello questo post. Rende l'idea di tante cose che vanno e di tante che non vanno.

    RispondiElimina
  18. e l'hai buttato?è sempre un ricordo! e poi non è che il mio diddl deve suonare la chitarra, qdi riesce a conservare un fiore tra le sue dita!

    RispondiElimina
  19. ma forse lui l'ha fatto per aiutarti asmettere di fumare

    RispondiElimina
  20. Era un vecchio bic caduto da un camion in epoca coloniale, raccolto dal padre ,ancora fanciullo, del venditore di fazzoletti. Il suddetto padre, diventato sciamano, ha poi infuso nell'accendino molteplici incantesimi paraculaculaterrimi. E ora lui l'ha donato a te! E' pur vero che il vecchio detentore è finito a fare lo spacciatore di clinex, ma si sa che il concetto di uomo paraculato è assai relativo!

    RispondiElimina
  21. Oh bello lui!

    Chiedigli dove lo puoi trovare la mattina: ti dice tutto attaccato "nellapiazzadilaplaya". E lo dice 3/4 volte tutto attaccato. Oppure racconta che a napoli l'hanno investito e mai pagato...porello è vecchio!

    Non ti arrabbiare!


    Pciù

    RispondiElimina
  22. utente anonimo8 febbraio 2008 22:39

    Il vero problema non stà nel fatto che il Senegalese (ammesso che lo sia,potrebbe essere nigeriano!!!) sia grande,ma invece nella constatazione che sei un povero fesso...ringrazia che il fatto si è verificato qui...in Senegal o in Nigeria ti avrebbero prima inculato,giusto per sollazzo, e poi ti avrebbero tagliato il pisellino che produce tanto tanto e tanto sperma, con grande afflizione di tutte noi povere donne che anelano per essere scopate da te...per usare una frase molto in voga in questo periodo...MinchioneMaltese....ma vai affanculo.......

    Barbara FalchettaCipriota.

    RispondiElimina
  23. lacrima facile spesa bene...

    s.

    RispondiElimina
  24. uhuh che felice episodio, ha fatto bene a metterti i fazzoletti in mano allora:P

    RispondiElimina
  25. ah cagliari...io sarò a cagliari giusto a marzo ora che ci penso!! oh fatemi gli auguri va!

    RispondiElimina
  26. io ci vado a febbraio, fateli anche a me.

    RispondiElimina