Contatore

martedì 30 novembre 1999

QUELLA VOLTA CHE CON MASSIMINO...

Tempo fa me ne stavo a casa tutto tranquillo a fischiettare Cielito lindo quando mi chiama Massimino e perentorio mi dice: «Preparati, usciamo! Devo vedermi con S, le ho detto di portare una amica».
«E vabbè».
Ora, sapendo che S, tanto per cambiare, gli sbavava dietro, ho fatto i miei calcoli: da quando, se si esce in quattro e due stanno già inciuciando, anche l’altro maschietto non porta a casa la sua preda? Se uno non è totalmente deficiente, almeno. Ecco, grazie a Dio non lo sono.
Si va a mangiare una pizza sul litorale, si chiacchiera amabilmente, si beve una buona quantità di birra. Massimino, i cui muscoli esorbitavano dai vestiti e che non ha bisogno della parola per sedurre, sfodera la solita quantità di idiozie che mi lascia esterrefatto, ma nonostante questo, al segnale più o meno convenzionale di «Lo sapete che lui suona la chitarra?» si va tutti a casa.
Si ride e si scherza, si beve il mio immancabile mirto, neanche il tempo di distrarmi che lui è già in veranda con la sua amica, a fumare e a parlottare di misteri. Era d’estate, e io ho una splendida veranda vista mare, e mi dispiace per gli altri. Era anche l’occasione che faceva l’uomo ladro, e senza tergiversare troppo mi avvicino all’amica.
«Tu non fumi?», mi chiede, «No» mentisco, e rotto ad ogni dissolutezza le dico «Sai, detesto i vizi».
Quando il parlottio fuori si è fatto del tutto silenzio, visto che non avevo ancora deciso che dire, stufo di me stesso direttamente mi avvicino per baciarla. Mi va bene.
Poi, mentre armeggio per estrarre un capezzolo e finalmente stringerlo tra le mie labbra «No!», mi dice, «C’è la mia amica!».
«Eh?» faccio io amareggiato mentre vedo il capezzolo tornare sotto il reggiseno con la faccia del bambino che non trova più la nutella al suo posto.
«S. tu non la conosci… non mi va di fare queste cose… lei non le fa, mi rompe sempre con questi discorsi, dice che la prima sera non si fa mai nulla, mi dà fastidio che mi veda!».
“See” penso io “Aspetta un po’ come te la concia quello. Spero solo non schizzi il mio Ficus Benjamin, che ci tengo tanto”, ma invece mi contengo e serafico le rispondo: «E vabbè, saranno pur affari tuoi no? Andiamo dentro e chiudiamo la porta di mezzo».
«Ma no, è peggio… ci conosciamo da piccole, dai… non mi va… lei non fa queste cose… magari uno di questi giorni usciamo da soli».
Com’è come non è, dato che il mio uccello puntava ormai pericolosamente verso il mento, dopo grande sfoggio delle artes dictandi, una buona dose di insistenza e qualche soffio nell’orecchio, la prendo per mano e la porto in camera da letto.
Dalla veranda, silenzio totale.
Appropriatomi dei capezzoli che giustamente mi aspettavano, tasta di qua, strizza di là, diamo il via ai giochi d’alcova quando mi accorgo di aver lasciato i preservativi nell’altra stanza.
«Ma vaff...» dico, ridicolamente nudo in piedi in erezione e con le mani ai fianchi. «E ora?».
«Dai» ricomincia a starnazzare «Usciamo domani». “See” penso seccato “Glielo dici tu al mio cazzo per cortesia??”. «Aspetta» le dico invece calmissimo, con simulazione modello Udeur, «vado un attimo a prenderli».
«Ma sei matto? Ma sei matto?? Non vorrai uscire così? La mia amica! La mia amica!»
«Ehhh cheppalle! Tiè» le dico dopo essermi infilato i boxer con mezzo uccello che rimaneva fuori, «Contenta così?».
Apro la porta di mezzo, sbircio in veranda e vedo “l’amica” in ginocchio davanti a Massimino in posizione ducesca, mentre gli cuciva un bottone (con la lingua). Sottolineo: non era seduta, non aveva piegato le gambe. Era in ginocchio.
Prendo i preservativi, torno in stanza e le dico:
«Scusa ma… da quanto la conosci la tua amica?»

41 commenti:

  1. :)

    se fosse stata puritana (l'amica dico) non avrebbe fatto tante chiacchere su quello che si fa e che non si fa.

    In genere si fa i moralisti perchè ci si sente in colpa. O no?

    RispondiElimina
  2. mi piace l'immagine dei boxer con l'ordiglio che svetta

    RispondiElimina
  3. povero Ficus....entramnbi anzi, quello vero e il tuo..sottoposto a tanto stress

    RispondiElimina
  4. In effetti...

    Poi insomma non è poi così grave fare sesso al primo appuntamento.

    Ma si sa c'è pieno di ragazze che si fingono brave ragazze e invece sono troioni.

    Non vale proprio la pena spendere tutte quelle energie inutilmente ma tentè...

    RispondiElimina
  5. insomma tutte santarelline a parole!

    RispondiElimina
  6. Un'amica del genere ( la finta bacchettona ) non la vorrei mai mai mai.

    RispondiElimina
  7. simulazione modello Udeur


    è da applausi!!!!

    RispondiElimina
  8. non si conosce mai bene nessuno

    ;-P

    elena

    RispondiElimina
  9. al 24esimo rigo, se non ERRO, c'è un ERRORE.

    Peccato, perché almeno massimino ha i muscoli.....

    (fiuffiuffiuuuu de la sierra moreeeena cielito lindooo....)

    RispondiElimina
  10. ahahahah, ok, ok.

    Visto che questo post m'è piaciuto particolarmente (ché un po' mi ci rivedo, ma non ti dico in quale delle due amiche - né in quale dei due seduttori masculi... U_U - ti abbuono l'errore (ché tanto verrai a dirmi che blablabla è una forma un po' più arcaica d'italiano...sessesse...perché tu sei arcaico e blablabla..)

    Io mentisco, tu mentisci egli mente.

    E tutto fila.

    RispondiElimina
  11. Non ho voglia di contarmi I RIGHI, cara signorina. Sarebbe "mentisco" l'errore?

    Eppure mi piace così tanto...

    RispondiElimina
  12. miiiiiii...che palle quelle che fanno il tira e molla...comunque bravo hai portato il risultato a casa...p.s ti chiederei di registrare i discorsi di massimino e postarli...ricordo un tuo vecchio post su questo tuo amico :)

    RispondiElimina
  13. ho letto "sarebbe mistico, l'errore?" che ineffetti non suona troppo male -.-


    aouf..triste svegliarsi troppo presto.


    Buonagiornata, Falc

    - giuggiolacaraebbellaeconleocchiaie -

    RispondiElimina
  14. guarda che i fermenti vivi fanno bene ai ficus... e non solo!!!

    RispondiElimina
  15. Ma ancora c'è qualcuno che fa le uscite a quattro?

    RispondiElimina
  16. che spettacolo!!

    era da un pò ch enon sentivo cose simili ahah

    RispondiElimina
  17. mauesto mitico Massimino non ha un blog?

    RispondiElimina
  18. Massimino?

    No, niente blog e poca tecnologia, direi.

    RispondiElimina
  19. Eccheccazzo, però, quando mi incastrano nell'uscita a quattro, regalarmente l'amica dell'Amica possede almeno una delle seguenti caratteristiche:

    -è una catramona e l'Amica l'ha invitata sapendo che son di buon cuore, quindi, non invento scuse per fuggire

    -è sposata

    -è simpatica come un micio attaccato alle balle

    -non esiste: l'amico mi ha usato come esca per poi fingere un contrattempo e lasciarmi a casa il venerdì sera!

    RispondiElimina
  20. @pazzoelibero: Le donne sposate sono le migliori!


    Cosa vuol dire catramona?

    RispondiElimina
  21. Vero falcone e dillo a sto pazzo che non capisce niente :-D

    RispondiElimina
  22. Ahahahah, troppo forte. Cmq è andata bene a tutti o no?

    RispondiElimina
  23. lunga vita alle donne inginocchiate davanti alla patta!

    RispondiElimina
  24. Catramona: cesso, cagnona, apoeosi della schifezza, rutto di donna...

    Floripedis: lo so, lo so che la sposata ha tanto da dire...è solo un blocco psicologico personale!

    RispondiElimina
  25. Ma compri a scatola chiusa?

    Voglio dire... fai pensieri e ti costruisci mentalmente una situazione senza sapere nulla dell'amica dell'amica dell'amico?

    Direi che hai una bella immaginazione, però... ti porta avanti... eheheh


    P.S. Per Pazzoelibero: credo che Falcone intendesse dire che le sposate sono le migliori perchè non s'attaccano come la resina agli alberi. Indi non creano problemi post coitum. Confermi Falc?

    RispondiElimina
  26. spesso l'uscita a 4 con sorpresa è che la sorpresa è che l'amica è un cesso. Tranne questo devo dire che il tuo racconto mi ha ricordato un'estate da post teen ager con imbrocchi a ripetizione di americane in discoteca (come sparare sulla croce rossa). Dopo settimane di divertimento trovai una che mi disse "sai noi americane non baciamo la prima volta che conosciamo un ragazzo". Le ho riso in faccia ed ho continuato per tre mesi al solo ricordo. Poco cavalleresco ma molto spontanea come reazione.

    RispondiElimina
  27. @RemediosLaGuapa:

    TESi:

    Ma compri a scatola chiusa?

    Voglio dire... fai pensieri e ti costruisci mentalmente una situazione senza sapere nulla dell'amica dell'amica dell'amico?

    Direi che hai una bella immaginazione, però... ti porta avanti... eheheh



    SINTESI:

    Ho l'uccello che mi tira.


    RispondiElimina
  28. ma dopo tutto questo stress almeno è stato bello, lei è stata brava?

    RispondiElimina
  29. @RemediosLaGuapa: immaginavo fosse come dici tu. Il mio problema è stato quello di aver trovato l'unica che si è attaccata come la colla! Ah che inseguimenti...

    RispondiElimina
  30. Non ho mai incontrato un uomo a cui non succedesse... per fortuna!

    Comunque... sono insopportabili le donne che dicono "io non sono tipo da fare sesso al primo appuntamento". Lo dicono come se fosse un pregio di chissà quale caratura.

    Meno male che la maggior parte delle donne hanno molte qualità più importanti di cui andar fiere...

    Anche perchè fare sesso o no al primo appuntamento non dipende da come si è fatti... ma da quanta voglia avevio prima dell'appuntamento e, soprattutto, da quanto ti piace la persona che hai davanti (o dietro...).


    Buon fine settimana.


    P.S. Dimenticavo... bella la foto del penultimo post. Mi piacciono i dettagli (solo se sono belli, però!).

    E poi adoro l'argento (sono in argento l'anello e il bracciale, vero?)

    RispondiElimina
  31. le sposate si attaccano peggio della resina sugli alberi invece...in risposta a un commento che non ho voglia di rivedere di chi fosse...

    RispondiElimina
  32. Per Arestix:


    In quel caso non sono abbastanza attaccate al marito, evidentemente... e sono del tipo... prima me ne cerco un altro e quando l'ho agguantato lascio il marito.

    In tal caso... convengo con te. Sono le peggiori.

    Ma le sposate che stan bene nella loro posizione, ma non disdegnano di fare sesso altrove... bè... di quelle c'è poco da preoccuparsi.

    In quel caso spesso è l'uomo ad attaccarsi come la resina sugli alberi... e allora son dolori per la povera malcapitata!

    RispondiElimina
  33. non ho mai capito perché ma tra donne funziona così, pensiamo mpre che la nostra amica sia meglio di noi...

    RispondiElimina
  34. come casistica mi manca...non ne conosco nessuno al momento , in genere un uomo non cerca troppi coinvolgimenti ma è pur vero che esistono le eccezioni alla regola

    RispondiElimina
  35. ogni volta che passo in questo blog...rimango senza parole.

    però rido.

    RispondiElimina
  36. Eh... caro Arestix... non hai visto mai un uomo innamorato?

    L'amore è una brutta bestia... riesce anche a trasformarti in resina! Ahahah

    Mica capita solo alle donne...

    Però una cosa c'è da dirla... noi donne ci attacchoamo anche se non amiamo... brutta cosa.

    RispondiElimina
  37. hai perfettamente descritto la cretinaggine universale delle donne!!!! un clap clap sentito ti è dovuto!!

    RispondiElimina
  38. ahhhh HAHUAHUA ahauuhauhauhahUAHUA lo sapevoooo!!! ma siamo sicuri che non fosse lei l'indecisa e usava l'amica come scusa? vabbè se non altro alla fine hai concluso XD ahauhaha

    RispondiElimina