Contatore

martedì 30 novembre 1999

SCOPERTE SCIENTIFICHE #2



Il capezzolo di una donna, se succhiato a lungo e con un certo vigore, sa vagamente di aglio.





La prima scoperta del Falcone sta qua.

20 commenti:

  1. Certo che sti scienziati non c'hanno proprio un cazzo da fare, eh?

    E pensare che li pagano pure per fare ste gran scoperte....

    RispondiElimina
  2. Ma a chi succhi le tette tu??????? Ma che sei matto?????

    RispondiElimina
  3. oddio non saprei se darti ragione. la tua è una certezza? è stato sperimentato più volte? perchè da donna non ho mai succhiato capezzoli ad altre donne ma credo di poter affermare che mi sembra strano.......e pensare che credevo che le mie sapessero di mozzarella. (anche se la misura è quella di un caciocavallo) :(

    RispondiElimina
  4. mmm... non mi risulta...

    evidentemente devo metterci più vigore... :)

    RispondiElimina
  5. Ohibo...c'è solo un modo per provarlo, escludendone altri. Parlo per me.

    RispondiElimina
  6. dimmi uan cosa..ma cosa magni prima di succhiare un capezzolo?

    RispondiElimina
  7. oh be' dipende da quello che una ha mangiato il giorno prima... i miei in questo periodo dell'anno sanno di fragola.

    RispondiElimina
  8. davvero?

    un po' come l'ozono...

    baci baci

    LaGiulia

    RispondiElimina
  9. I miei no. Sanno di miele... ti ci appiccichi ;)

    RispondiElimina
  10. ma dai. mai provato. chiederò a chi di competenza.

    RispondiElimina
  11. Ma non è che era piemontese la fanciulla, nè? Magari si fa le flebo di bagna cauda!!!


    Besos

    RispondiElimina
  12. l'aglio ammazza i microbi,lo dice sempre mia nonna.

    RispondiElimina
  13. Mmmh...

    Ti saprò dire.

    Daniele

    RispondiElimina
  14. Il mio uomo dice che io so tutta di aglio. E talvolta anche senza bisogno di succhiarmi.

    Forse dovrei mangiarne meno...

    RispondiElimina
  15. Esperimento effettuato su un numero significativo e statisticamente valido di donne?

    Comunque per sicurezza chiedo...

    RispondiElimina
  16. probabilmente me lo sono sempre succhiata troppo poco, chiederò a chi poi lo offrivo in pasto...

    RispondiElimina
  17. Oh Santa Cleopatra!! almeno tiene lontano le zanzare e i vampiri...!!

    M'è venuta in mente una specie di barzelletta, o racconto simil vero, (in quanto penso che esista in ogni paese), nel mio caso il mio vicino di casa raccontò di essere andato a rubare in un orto e beccato dal padrone e dal figlio venne aggredito e picchiato da entrambi, con il padre che incitava il figlio dicendoglio: "attrippaddu finzasa a candu non di bessidi frag'e allu".

    Ovvero: "picchialo fino a quando non gli esce odore d'aglio".....

    Dici che è la stessa perseveranza e insistenza a creare l'odore?:)))

    RispondiElimina
  18. non me ne sono mai accorto!!! però la prossima volta ci sto più attento.

    RispondiElimina
  19. sa di aglio solo se l'ascella si commuove facilmente (*)




    (*)suda tanto da colare.

    RispondiElimina