Contatore

lunedì 30 gennaio 2012

MA SÌ, METTIAMOCI QUALCHE PROBLEMA IN PIÙ


Ho appena letto un libro meraviglioso di Stephen Hawking (La grande storia del tempo), dal quale copio paro paro (Rizzoli, pag. 85):
Gli atomi son costituiti da particelle più piccole: elettroni, protoni, neutroni. I protoni ed i neutroni, a loro volta, son composti da particelle ancora più piccole, i cosiddetti «quark». Inoltre, per ognuna di queste particelle subatomiche, c’è poi una corrispettiva antiparticella. Le antiparticelle hanno la stesse massa delle loro rispettive particelle, ma si oppongono ad esse per quanto riguarda la carica ed altri attributi. Per esempio, l’antiparticella di un elettrone – il positrone – ha una carica positiva, l’opposto della carica dell’elettrone.
Potrebbero esistere interi anti-mondi e anti-persone costituiti da antiparticelle. Comunque, quando una particella e la sua antiparticella si incontrano, si annichilano a vicenda.
Pertanto, se vi capita di incontrare il vostro anti-io, non dategli la mano – svanireste in un lampo di luce!

Ma sì, dai, perché non farci qualche problema in più?

«Ehi ciao, io sono il Falcone»
«Piacere mio, io sono l’anti-Falcone»
«??»

SWAAAPP!!!


giovedì 26 gennaio 2012

VATICAN NEWS


Prosegue l'adeguamento della chiesa ai nuovi tempi.
Un cibernetico Ratzinger infatti asserisce: "Si può pregare anche con Twitter", liberandoci da un vero peso che sentivamo di non sostnere.
La moderna forma di comunicazione infatti non è aliena dal rapporto con Dio. Il papa continua spiegando che oggi è necessario «creare un ambiente propizio, quasi una sorta di ecosistema che sappia equilibrare silenzio, parola, immagini e suoni», sostiene, riferendosi a Youporn.


mercoledì 18 gennaio 2012

WATER NEWS #4 (...Cazzo!)


Nuova versione del comandante in relazione alla sua fuga dalla nave: "Non sono scappato, sono inciampato nella scialuppa", dice Schettino-Scajola.
In pratica, si è salvato a sua insaputa... cazzo!




martedì 17 gennaio 2012

domenica 15 gennaio 2012

WATER NEWS


Nave da crociera di enorme stazza si incaglia a pochi metri dalla costa. Il comandante tuttavia si giustifica: "Per via della crisi ormai facevamo solo piccolo cabotaggio".