Contatore

lunedì 30 gennaio 2012

MA SÌ, METTIAMOCI QUALCHE PROBLEMA IN PIÙ


Ho appena letto un libro meraviglioso di Stephen Hawking (La grande storia del tempo), dal quale copio paro paro (Rizzoli, pag. 85):
Gli atomi son costituiti da particelle più piccole: elettroni, protoni, neutroni. I protoni ed i neutroni, a loro volta, son composti da particelle ancora più piccole, i cosiddetti «quark». Inoltre, per ognuna di queste particelle subatomiche, c’è poi una corrispettiva antiparticella. Le antiparticelle hanno la stesse massa delle loro rispettive particelle, ma si oppongono ad esse per quanto riguarda la carica ed altri attributi. Per esempio, l’antiparticella di un elettrone – il positrone – ha una carica positiva, l’opposto della carica dell’elettrone.
Potrebbero esistere interi anti-mondi e anti-persone costituiti da antiparticelle. Comunque, quando una particella e la sua antiparticella si incontrano, si annichilano a vicenda.
Pertanto, se vi capita di incontrare il vostro anti-io, non dategli la mano – svanireste in un lampo di luce!

Ma sì, dai, perché non farci qualche problema in più?

«Ehi ciao, io sono il Falcone»
«Piacere mio, io sono l’anti-Falcone»
«??»

SWAAAPP!!!


1 commento: